Chiesa dei S.S. Niccolò e Cataldo

Descrizione:

I Ss. Niccolò e Cataldo furono fondati da Tancredi conte di Lecce nel 1180. L’edificio, fuori dalle mura urbiche, presenta un impianto basilicale con absidi orientate, tre navate e braccio trasversale centrale. L’esterno attrae per la teoria di archetti ciechi e per il prezioso portato scultoreo incastonato nei due portali, incorniciati da fasce digradanti di arenaria finemente cesellati. La chiesa e il complesso monastico benedettino di cui faceva parte, nel 1494 passa agli Olivetani, cui si devono gli interventi moderni. Agli inizi del Seicento si datano gli altari laterali dei Grandi e dei Condò e le pitture delle volte e del nuovo coro. L’ultimo rifacimento interessa la facciata, documentato da un’iscrizione collocata sul fastigio ‘a greca’ che reca la data 1716.

Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni:

Liceo Scientifico Cosimo De Giorgi (classi terze A, B, C, D)

 

Sostieni il FAI e il suo impegno per l’educazione.