pesaro duomo 2017

Città: Pesaro

Provincia: Pesaro e Urbino

Indirizzo: Via Gioacchino Rossini

Giorni di apertura: 27, 29 novembre e 1 dicembre

Orari di visita: 9.00-12.00

Info e prenotazioni: Mirko Arduini 328 0378066; Arianna Taboni 345 7691025

Descrizione:

La chiesa cattedrale fa parte del complesso di edifici sacri, centro della comunità diocesana: cattedrale, vescovado, canonica, seminario. Al presente, è intitolata a Santa Maria Assunta; antecedentemente era stata intitolata a S. Terenzio, nostro Vescovo, del quale qui e fin dai primissimi tempi furono raccolte e conservate le reliquie. Fu sempre decorata con bellissimi ed eccellenti dipinti e quadri in cornice, con ricchi ornamenti e splendide suppellettili.
Assegnabile al V secolo d.C., la cattedrale paleocristiana fu posta sin dall'origine all'interno del perimetro della Pesaro romana nella stessa sede in cui sorge l'attuale duomo. Nel 1865 l'edificio fu oggetto di un complesso progetto di ristrutturazione e nel corso dei lavori fu riscoperto l'ampio pavimento musivo che si estendeva per tutta la chiesa e di cui fino ad allora si avevano poche notizie. Il pavimento a mosaico appartiene all'inizio della seconda metà del sesto secolo. Ricopriva una pianta basilicale della vastità di circa 800 metri quadrati. Il pavimento musivo superiore è unico perché consente un lunghissimo attraversamento della storia religiosa e civile, dal sesto al tredicesimo secolo, con relazioni che vanno dagli influssi bizantini alla cultura europea medievale, e si prestano a collegamenti con litostroti di vari periodi, sia della costa adriatica che orientali, africani, europei. Più sotto, c'è il pavimento inferiore: ancora ignoto, presumibilmente altrettanto vasto, forse segnato da tracce d'incendio della guerra goto-bizantina, testimonianza fondamentale delle prime figurazioni che la comunità cristiana di Pesaro ha espresso, ricollegando l'eredità della cultura romana alle nuove esigenze simboliche e spirituali del Cristianesimo.

Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni:

/

 

Sostieni il FAI e il suo impegno per l’educazione.