Chiesetta Santa Maria della Pietà e Castello Normanno

Squillace 2017

Città: Squillace (CZ)

Provincia: Catanzaro

Indirizzo: Chiesetta Gotica: via Antico Senato, 15; Castello Normanno: via Castello, 24

Giorni di apertura: 28 novembre

Orari di visita: 8.30-13.00

Info e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Descrizione:

Chiesetta Gotica di Santa Maria della Pietà
Edificio di epoca federiciana-sveva, di evidente influsso e fattura di maestranze d'oltralpe. Risulta inserita a mezza costa lungo il fianco del crinale che porta in cima alla città e quindi ha un lato semincassato nel terreno. E' di architettura tardo gotica, importata per lo più dalla Francia meridionale, da protomastri francesi, borgognoni o provenzali, con innesto di costruttori locali. E' impropriamente conosciuta come Chiesetta di S. Maria della Pietà, ma sicuramente fu una sala capitolare di un edifìcio attiguo molto più grande, andato distrutto nel corso di uno dei numerosi terremoti. Solo dopo il 1850 il vescovo Mons. Pasquini, la consacrò a Chiesetta.

Castello Normanno
Le notizie storiche ci dicono che la fortificazione appartenne dapprima ai   bizantini   che vi   costruirono   il loro   "castrum",  ultimo baluardo ad essere conquistato dagli Arabi. Nel 904 Squillace divenne una roccaforte musulmana. Nel 982 Ottone di Sassonia sconfisse presso Squillace i bizantini, i quali avevano riconquistato il Castello nel 965. Nel 1044 Squillace venne conquistata dai Normanni, inserita tra le grandi contee feudali del Sud e fu edificato un grande e forte Castello. Sede di Ruggero I d'Altavilla, detto il Normanno, e della dinastia degli Altavilla, signori di Squillace per circa un secolo. Il 14 febbraio 1783 l'antico Castello, sotto l'impeto del grande terremoto di quei giorni, vide crollare con i suoi muri, tante volte imbattibili, l'impalcatura del vecchio mondo feudale e vide nascere, qui sotto una tenda, presagio e promessa di una era nuova che cominciava, il Padre della rivoluzione italiana, Guglielmo Pepe.

Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni:

Liceo Scientifico Antonio Guarasci - Soverato


 

Sostieni il FAI e il suo impegno per l’educazione.