Castello

castello aragonese di bernalda 2017

Città: Bernalda

Provincia: Matera

Indirizzo: Piazza S. Bernardino da Siena

Giorni di apertura: 2-3 dicembre

Orari di visita: 9.00-13.00, 15.00-18.00

Info e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Descrizione:

In posizione dominante sulla valle del Basento a pochi chilometri dalla magno-greca Metaponto, sorse, verosimilmente in età normanna, il nucleo primigenio del castello di Camarda (alias Bernalda). La costruzione fu avviata dal signore locale, Riccardo da Camarda, che aveva ottenuto in feudo le terre circostanti. Poco o nulla si sa delle epoche seguenti, se non che anche la comunità di Camarda fu, al tempo dell’imperatore Federico II, obbligata dallo Statutum de reparatione castrorum del 1241-1246 a manutenere e riparare le fortificazioni presso Metaponto. Successivamente, non è da escludere che il fortilizio di Bernalda sia stato regolarmente frequentato, abitato e restaurato dopo i frequenti terremoti che imperversavano nella zona. Quello del 1466 dovette probabilmente avere una portata immane, visto che di lì a qualche anno, nel 1470, il castello di Camarda venne quasi completamente rifatto ad opera di Pirro del Balzo prima e a seguire da Bernardino de Bernardo, segretario di re Alfonso II, di Ferdinando e di Federico d’Aragona. Dal nome di quell’ossequioso feudatario scaturì la denominazione di “Bernauda” per la cittadella che si andava ingrandendo e popolando tutt’intorno al castello. Nel 1607, don Niccolò di Peres Navarrete venne intitolato duca di Bernalda con un privilegio. Nel 1735 il castello ospitò Carlo III di Borbone, in occasione del suo 18° compleanno. Da questo momento la struttura castellare va modificandosi, assumendo sul fronte principale della piazza la conformazione di palazzo signorile.

Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni:

I.I.S. Bernalda-Ferrandina

 

Sostieni il FAI e il suo impegno per l’educazione.